Monthly Archives:novembre 2019

longevita-dispositivi-di-archiviazione

Lo storage: una crescente esigenza

Il moltiplicarsi dei dati da archiviare in modo sicuro pone costantemente dinnanzi a qualsiasi utilizzatore il problema della memoria dei dispositivi. Tale sorte sembra accomunare tutti: privati ed aziende, seppur con motivazioni e priorità diverse, sono oberati da una quantità enorme di file, progetti, database, materiale multimediale, foto e video, il cui volume è inesorabilmente destinato ad aumentare, giorno dopo giorno: i dispositivi, dagli smartphone ai notebook, sono spesso congestionati ed occorre attuare delle modalità efficaci non solo per memorizzare i dati, ma anche per permettere un rapido ed agevole accesso qualora ve ne fosse bisogno.

I dispositivi di archiviazione: dai nastri magnetici al cloud

Numerosi sono i supporti o i modelli di storage che la tecnologia è riuscita a proporre nel corso dei decenni: dai nastri magnetici ai dischi ottici, dagli hard disk alle memorie flash, si è assistito al riuscito tentativo di una progressiva riduzione delle dimensioni dei supporti e ad un aumento inversamente proporzionale della capacità di memorizzazione. L’epilogo di questo processo è dato dal cloud, il cui termine significa “nuvola” e che inerisce ad un modello che prevede lo storage direttamente su uno spazio virtuale riservato ed al quale è possibile accedere da qualsiasi dispositivo connesso alla rete internet.

Longevità dei dispositivi di archiviazione

Nella scelta tra i vari modelli, la longevità e l’affidabilità dei dispositivi di archiviazione è fondamentale: per documenti particolarmente importanti, quali ad esempio resoconti fiscali, usufruire di supporti che garantiscano la sicurezza dei dati e ne assicurino l’accessibilità anche a distanza di tempo è indispensabile. Tra le migliori proposte, spiccano sicuramente i nastri magnetici, capaci di offrire enormi capacità di memoria. CD e DVD, nonostante i produttori certifichino una longevità fino a duecento anni, corrono il rischio di diventare illeggibili se mal custoditi, sì come le chiavette USB che sono tanto facili da trasportare quanto soggette a danneggiarsi o ad essere smarrite.

0 Comments
Share
Servizi

Help desk aziendale

help-desk-aziendale

Help desk in azienda: non solo un servizio al cliente, ma una strategia di monitoraggio

Tra i principali criteri adottati dai clienti per esprimere una valutazione sulla credibilità di una azienda, vi è senza alcun dubbio la qualità dei servizi post vendita e di assistenza: una impresa che volesse rimanere competitiva nel mercato globale ed attuare delle strategie di fidelizzazione del consumatore, pertanto, non potrebbe esimersi da investire in tale settore. Una delle opzioni possibili, la cui validità è sempre molto apprezzata sia da chi eroga che da coloro che ricevono il servizio, è l’help desk: si tratta di una postazione virtuale, accessibile tramite contatto telefonico, ma anche via mail o con applicativi di messaggistica istantanea, capace di rispondere ai vari quesiti ed in grado di offrire adeguata assistenza nella risoluzione dei problemi. Non solo: il costante contatto con la clientela permette all’azienda di conoscerne i problemi, i gusti ed il grado di soddisfazione.

Organizzazione di un help desk aziendale

Un help desk aziendale deve essere strutturato in modo efficace, sia per permettere una ottimizzazione del lavoro ed una valorizzazione delle risorse, sia per offrire all’utente una significativa esperienza in tempi ragionevolmente brevi. A tale scopo, di norma l’help desk viene ad essere organizzato su tre livelli, con un primo deputato ad accogliere le domande, rispondere ai quesiti più semplici ed in grado di smistare le richieste agli altri due settori, nei quali operano tecnici maggiormente specializzati. Una analisi periodica sulla struttura e sui risultati dell’help desk, inoltre, fornirà al responsabile un quadro strategico per valutare e migliorare l’efficienza aziendale nella sua complessità.

Help desk in outsourcing

Con lo sviluppo delle tecnologie informatiche, si è proposto un nuovo modello di help desk aziendale, ovvero quello in outsourcing: lo SPOC dell’impresa viene affidato a personale esterno, capace di offrire un supporto tecnico dedicato. Il risultato che tale modello vuol ottenere è quello di sgravare il reparto ICT dell’azienda, che può dedicarsi a gestire e manutenzionare la rete interna.

0 Comments
Share
transizione-e-trasformazione

Scarsa sensibilità delle aziende verso la rivoluzione digitale

In merito alla rivoluzione digitale, le statistiche degli istituti di analisi ristornano uno scarso interesse per le aziende italiane verso internet e le nuove tecnologie di comunicazione: la diffusione di impianti e reti IT che possano sfruttare appieno le potenzialità di un modello che è già considerato come una delle più grandi invenzioni della storia dell’umanità, purtroppo, rimane minoritaria e solo in tempi molto recenti si nota una inversione della tendenza, quasi come se le aziende stessero subendo tale fenomeno. Le motivazioni risiedono non solo in infrastrutture inadeguate, ma anche in una scarsa cultura manageriale, che spesso vede l’informatica come poco influente nel complesso business dell’azienda.

Transizione e trasformazione

Transizione e trasformazione sono due termini che vengono qualificati con l’aggettivo “digitale”: riguardano, infatti, processi tesi a dotare l’impresa di infrastrutture e strategie capaci di sfruttare appieno l’informatica, ottimizzare le risorse e le fasi di produzione, agevolare la comunicazione tra i vari settori. Mentre il primo lemma inerisce all’idea di una revisione totale dell’azienda, convertendone le dinamiche in base a progetti ed esigenze precise ed aprendola al mondo dell’ICT, la trasformazione può riguardare solo alcuni aspetti. In ogni caso, comunque, è consigliabile affidarsi a personale esperto, competente, esperiente ed in grado di proporre un piano di lavoro dettagliato.

Una azienda a servizio della trasformazione digitale

Arka Service ha fatto dei servizi di transizione e trasformazione al digitale la sua mission: accompagnare le aziende ad essere protagoniste della rivoluzione in corso si concretizza in un approccio peculiare teso a massimizzare i profitti diminuendo, al contempo, i rischi legati all’attività di integrazione. Per questo motivo Arka Service, forte della propria pluriennale esperienza nel settore, offre flessibilità ed ottimizzazione dei costi di transizione al digitale, accompagnando il manager: prima dell’avvio del processo, infatti, vengono individuati dei criteri condivisi e degli obiettivi, alla luce dei quali vengono analizzati i reporting. Una supervisione condivisa, dunque, che permette di rinnovare l’azienda cliente per affrontare le nuove sfide del mercato globale.

0 Comments
Share
Servizi

Supporto multilingua

supporto-multilingua

Strategie per fidelizzare la clientela

Le nuove tecnologie e l’avvio del mercato globale hanno aperto già da tempo la strada all’ampliamento della clientela di ogni azienda, sia essa piccola o grande. La trasmissione dei dati tramite internet, infatti, permette in modo agevole di comunicare con acquirenti di altri Paesi, inaugurando al contempo una accesa concorrenza che pone sotto l’occhio critico del consumatore ogni aspetto dell’azienda. Non solo la qualità del prodotto offerto, che rimane naturalmente il fattore decisivo per la soddisfazione del cliente: alla valutazione viene sottoposta anche la comunicazione messa in atto dall’impresa, la qualità del servizio di prevendita e postvendita, l’assistenza tecnica.

Il supporto multilingua nell’erogazione di servizi IT

Se la soddisfazione del cliente influenza in modo notevole la credibilità di una azienda, ciò è ancor più vero quando l’impresa in oggetto si occupa di erogare servizi in ogni parte del mondo: offrire un supporto multilingua diventa allora prioritario non solo per agevolare l’utilizzatore finale, con una interfaccia utente capace di agevolare la comprensione dei contenuti, ma anche per garantire alti standard qualitativi soprattutto a clienti poco esperti. È quanto Arka Service, azienda leader nel settore dell’informatica e della digitalizzazione, offre alle imprese: il supporto multilingua permette una comunicazione più rapida e certamente molto efficace.

Supporto multilingua: un modus operandi

Arka Service, polo d’eccellenza a livello internazionale, eroga i propri servizi di assistenza, consulenza e progettazione offrendo un supporto multilingua, che non è arida traduzione di una terminologia che a tratti può apparire complessa: grazie al suo team di esperti professionisti provenienti da varie nazioni del mondo, l’azienda è capace di erogare un supporto multilingua che si concretizza in un approccio multiculturale al problema. Se ogni idioma è specchio di una sensibilità particolare, la gestione dei documenti in lingua straniera diventa anche una chiave interpretativa per affrontare l’oggetto dell’assistenza sulla base di una determinata cultura.

0 Comments
Share