Servizi

Shared ICT service center

shared-ict-service-center

Lo shared ICT service center

Tra i benefici portati dallo sviluppo sempre maggiore delle tecnologie ICT, un posto rilevante spetta sicuramente alla condivisione: risorse, energie, entusiasmo portano alla possibilità di elaborare progetti sempre più complessi e partecipati, aumentando l’efficienza e la produttività in azienda. È questa l’idea che è alla base di uno shared ICT service center: il modello, nato alcuni decenni fa nel mondo anglosassone e destinato ad imprese di notevoli dimensioni, prevede un collegamento sempre più stretto tra diversi siti operativi sparsi nel territorio. Oggi il modello di shared service center trova largo impiego anche in Italia nella media impresa, soprattutto per aziende nate dalla progressiva aggregazione di diverse realtà locali.

Condivisione ed ottimizzazione

Un moderno shared ICT service center si configura come una precisa scelta aziendale tesa ad ottimizzare le risorse, abbattere i costi di struttura troppo alti, da un minimo del 10% ad un massimo di oltre il 40%, ma è una strategia attuata anche al fine di migliorare l’efficienza aziendale: concentrare, infatti, determinati processi, standardizzando le modalità operative e creando un portale di accesso facile, organizzato ed intuitivo ha la conseguenza di aumentare la qualità del lavoro dei professionisti del settore IT, che possono offrire servizi condivisi da una stessa struttura centrale.

I vantaggi dello shared ICT service center

I vantaggi che uno shared ICT service center può offrire ad una media o grande azienda non si fermano alla superiore qualità del supporto erogato. Tale modello di condivisione, infatti, permette di valorizzare le dotazioni tecnologiche e le architetture informatiche già presenti nelle varie sedi aziendali, invece di richiedere onerosi investimenti in infrastrutture più moderne e performanti. Ma non solo: astraendo dei processi uniformati e condividendo le risorse, i costi di gestione possono essere più contenuti e garantire, al contempo, una efficienza anche maggiore rispetto al precedente modello.

0 Comments
Share

Reply your comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *